AL REBEL SALUTE GANJA SENZA PROBLEMI

L’edizione 2016 del Rebel Salute, che si terrà il 15 e 16 gennaio a Grizzly’s Plantation Cove, Priory in St Ann sarà esente dall’applicazione del  Dangerous Drugs (Amendment) Act.

Sarà il secondo evento musicale a godere di questo privilegio dopo il Rastafari Rootzfest, che si è tenuto a Negril il 12 novembre. L’annuncio è stato fatto durante la cerimonia di presentazione del 23° Rebel Salute, avvenuta giovedì al Marriott Courtyard Hotel, New Kingston. Il fondatore e organizzatore ufficiale del festival Tony Rebel, ha ricevuto il certificato di esenzione direttamente dal ministro della giustizia, il senatore Mark Golding.

Una delle norme attuative della nuova legge che regolamenta l’uso e il consumo della marijuana, stabilisce infatti: “Gli eventi di chiara matrice Rasta possono richiedere l’esenzione da quanto stabilito dalla legge. Si chiede però che l’evento abbia come scopo principale quello della celebrazione di Rastafari”.

Avere il certificato comporta che coloro che partecipano all’evento e trasportano o usano ganja siano esenti da arresti e detenzioni. In verità al Rebel Salute c’è sempre stata molta tolleranza, ora però il fatto storico è che sia il governo a dirlo attraverso un atto ufficiale.

Per Tony Rebel la conferenza stampa è servita anche ad annunciare alcuni protagonisti di questa edizione. Durante le due notti si alterneranno sul palco tra gli altri Mykal Rose, Sanchez, Luciano, LUST, Richie Spice, The Congos, The Heptones, Christopher Martin, Mavado e I Octane.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.