JamAttack Lov Music Club – 23/02 concerto dei “Seal’d In Vain”

    0
    321
    Sto caricando la mappa ....

    Data / Ora
    Date(s) - 23/02/2018
    Tutto il giorno

    Luogo
    Lov Music Club

    Categorie


    Venerdì 23 febbraio Jam Attack LOV Music Club
    Dalle 21:00 alle 04:00
    con diretta radio dalle 23:00 alle 00:00
    —> www.radiokaositaly.com – Radio Kaos Italy
    – concerto dei SIV – Seal’d In Vain

    e a seguire la Reggae Jam-Session

    Ingresso: 5€ – gratis in lista Prego fino alle 23.00
    Fuori lista e dopo le 22:00 5€
    In lista “prego” 10€ drink e ingresso.

    Vuoi entrare gratis con la lista prego?
    Mettiti in lista https://www.pr3go.com/e/103/834/

    Scarica l’app-> https://www.pr3go.com/

    Venerdì 23 febbraio
    “ROOTS & CULTURE”
    (concerto + jam session + dj set)
    “Roots” ovvero “radici”, è con questo termine che viene chiamato uno tra i sottogeneri più noti della musica Reggae. Esploso negli anni 70s, nasce dall’influenza del movimento Rastafari da cui deriva il tipico uso dei dreadlocks (capelli annodati chiamati impropriamente “rasta”) che richiamano la criniera del leone di Giuda, simbolo dell’imperatore etiopico Hailè Selassiaè a rappresentanza della sua diretta discendenza da uno dei figli di Giacobbe.

    Ospiti 2° del secondo appuntamento:

    SIV – Seal’d In Vain (caratterizzati dal loro suono “vintage” roots mescolato con elementi cantautoriali e rock)

    L’esperienza di Seal’d in Vain nasce dall’incontro tra David Shiny D Assuntino e Giampietro Jump Pica, rispettivamente tastierista e chitarrista da lungo tempo attivi nella scena musicale italiana. L’idea alla base del progetto è di proporre un repertorio originale con sonorità “calde” vintage del Sud del mondo contaminate con
    atmosfere giamaicane. I brani che ne sono scaturiti attingono, quindi, dai canoni tipici della musica caraibica fino a quelli del folk e del soul americano. A rinforzare la sezione ritmica del progetto ci sono Pietro Sinatra e Davide Di Lecce, alla batteria e
    al basso, vero e proprio cuore pulsante del groove di Seal’d In Vain. Dal vivo spesso il gruppo viene accompagnato dalla sezione fiati composta daSalvatore Lucchesi al sassofono e Simone Arcangeli alla tromba. Attualmente il gruppo sta lavorando al loro nuovo album registrato in gran parte a Londra presso l’ Abbey Road Institute al interno dei celebri studi di registrazione.
    Simbolicamente la “mascotte” scelta per il progetto è il bradipo perché, oltre alla simpatia, la sua immagine comunica una grande forza d’animo ed un’ironica capacità nel vivere le cose belle della vita, proprio questo è il messaggio che vuole accompagnare la musica di Seal’d In Vain.
    – David “Shiny D” Assuntino- Tastiere e Voce
    Musicista e produttore, per anni attivo nella band Torpedo con la quale ha registrato 3 album tra il 2001 e il 2009, Shiny D ha all’attivo collaborazioni con i maggiori esponenti della musica reggae e non solo (tra cui Lion D, Raphael, Bunna, Sud Sound System, Roy Paci, 99 Posse e Tonino Carotone) e nomi internazionali (Lee Scratch Perry, Turbulence, Dawn Penn, Dr Ring Ding, Jah Sun, Skarra Mucci, General Levy, Asante Amen e Roy Ellis). E’ attivo in ambito hip hop con il progetto Kento & The Voodoo Brothers che ha ricevuto il premio “Cultura contro le mafie” al Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza nel 2014. E’ inoltre colonna portante
    del Reggae Circus di Adriano Bono, spettacolo di musica reggae e arte circense, della MadHouse Band, attuale backing band della Villa Ada Posse e del progetto elettronico Magnetica Leoni.
    – Giampietro “Jump” Pica- Chitarra e Voce
    Chitarrista e cantante caratterizzato da uno stile che oltre al reggae attinge alla chitarra flamenco, blues e jazz. Vanta esperienze dal vivo in alcuni tra i più importanti festival italiani ed internazionali (tra cui Sikula reggae festival, Rototom Sunsplash,). Ha diviso il palco con gruppi del calibro di Bad Manners, Tricky, Sud Sound System, Reggae National Tickets, BlueBeaters, Africa Unite, Villa Ada Crew,
    Radici nel Cemento, Bandabardò, Tokyo Ska Orchestra, 99 Posse, Reggae Circus, Baracca Sound.
    – Davide Di Lecce – Basso e Voce
    Cantante e polistrumentista. Membro fondatore, voce e tastiere dei Mama Roots since 1999. Oggi band leader della Steppin’ HOT Band. Vincitore del premio Emergency “Voci per la libertà” con il brano Bandiere arcobaleno. Nel suo percorso artistico ha suonato e collaborato con Mafia & Fluxy, Asante Amen, U Roy, Big
    Youth, Ras Tewelde, Tonino Carotone, Virtus, Reggae Circus, MadHouse Band, Shanty Kranty, Marcello Coleman, Villa Ada Posse, Funky Mama, La Base, Julia Kee.
    – Pietro Sinatra – Batteria
    Proveniente da un background jazz, tra il 2006 e il 2009 suona stabilmente per le band “Police Station” (Police Tribute Band), “Terradunione”, e per l’ensemble di musica gitana “Ricardo Res e Art Gipsy” con i quali svolge diversi spettacoli nel Sud
    Italia e all’estero. Dal 2009 entra a far parte della band reggae “The Roof” ed esegue alcuni brani registrati inclusi nel disco “Shakemundoshake” del 2010 esibendosi con loro addirittura in Cina. Nel 2009 esibisce con la band romana “Torpedo” durante
    alcune tappe del tour italiano del disco “Terrastation” e, partecipa con il gruppo Etno/Jazz “Ypsos” alla XXXIII edizione del “Festival Internazionale della Zampogna di Scapoli” (Molise). Dal 2010 collabora con il cantautore romano Leo Pari, con il quale svolge un’intensa attività concertistica in Italia e registra i brani inclusi nel disco “Resina”.
    – L’EP “Seal’d In Vain”:
    L’EP è stato registrato presso lo Studio 24 Gradi a Roma servendosi esclusivamente di strumenti vintage, dalle chitarre originali degli anni ’50 fino all’organo Hammond e il piano elettrico Wurlitzer. I pezzi originali, scritti e cantati da Jump e Shiny D, trattano soprattutto di sentimenti, come nello spirito della corrente musicale
    giamaicana definita lover rock, ma anche di politica e tematiche sociali, inoltre nel repertorio sono presenti anche delle cover rivisitate dalla band. A ottobre 2015 esce il loro primo singolo “Too Many Rivers”, dedicato alle purtroppo sempre attuali tematiche riguardanti l’Africa ed il Medio Oriente. A metà marzo è uscito il primo video ufficiale “Passo al passo”, girato tra Lazio e Abruzzo, con spettacolari paesaggi nei quali si muove il protagonista l’attore Matteo Quinzi. L’EP è uscito in copia fisica e in tutti i digital stores con l’etichetta Redgoldgreen Label.
    . Tracklist:
    “Heart Full of Soul”- Rivisitazione in chiave dub and roll del classico dei Yardbirds.
    “Too Many Rivers”- Brano da sapore rub a dub riflessione sulla situazione storico e politica mondiale con riferimento particolare alle sempre attuali vicende del’Africa e del Medio Oriente.
    “What a Light”- Brano d’amore solare dal sapore soul giamaicano.
    “Smile” – Ballad che celebra il sorriso come patrimonio personale che accompagna i ricordi.
    “L’Oro” – Ballad che si riferisce alla fine di un rapporto dove simbolicamente le sensazioni coincidono con la tramutazione del piombo e dell’oro e viceversa… Questa è l’alchimia.
    “Passo al Passo”- Un classico roots reggae che racconta l’allontanamento di un esule dalla propria terra.
    “Too Many Rivers (Shaman Monkey Dub Mix)”- Versione del pezzo Too Many Rivers remixato in chiave dub dal talentuoso dub master Shaman Monkey del sound system Roaring Bass .

    LINK PER IL VIDEO DI PASSO AL PASSO:
    https://www.youtube.com/watch?v=37WcCzeC4gA

    LINK PER I SINGOLI USCITI ONLINE:
    Too Many Rivers: https://www.youtube.com/watch?v=Fyv6hQ2yIgY
    Smile: https://www.youtube.com/watch?v=HJmzP1kLgO0
    What A Lite: https://www.youtube.com/watch?v=TJzjke3Fdr0

    ————————————————————————–
    Jam Attack

    E se trovaste un posto, una calda lontana e rilassante isola, dove ascoltare musica dal vivo accompagnata da un drink caraibico?
    Il reggae è da sempre sulla bocca di tutti, chi non conosce Bob Marley?

    Negli anni la musica pop ha attinto continuamente da questo genere (mai sentito della “Tropical House” o di Skrillex & Damian Marley?) ma quanto davvero si conosce di quello che proviene dall’isola di Giamaica?

    Jam Attack è un viaggio in questo universo fatto di musica dal vivo, colori e sapori. La prima jam session reggae e contaminazioni con ospiti, dirette radiofoniche e video, eventi culturali, cibo e drink legati alla cultura dell’isola caraibica.”

    JamAttack Radio è molto di più, un network ed un programma radio che va settimanalmente in diretta in Italia on air su Radio Kaos Italy, in Finlandia suRQL WebRadio (http://bit.ly/2AgzYzT) ed in Spagna sulle frequenze diRadio Rototom Sunsplash (http://bit.ly/2yXk0tD), la “voce” del Rototom Sunsplash uno tra i festival reggae più grandi al mondo e divenuto luogo di incontro per tutti gli amanti del genere in Europa.

    in collaborazione con Redgoldgreen Label & Radio Kaos Italy

    per info e contatti:

    info@redgoldgreen.it – jamattackradio@gmail.com

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here