Rise Up Live In Cabotina!

    0
    229
    Sto caricando la mappa ....

    Data / Ora
    Date(s) - 23/06/2018
    Tutto il giorno

    Luogo
    Cabotina I Tre Salti delle Streghe

    Categorie


    Ciao amici!!!!
    Siamo lieti di annunciarvi uno dei nostri prossimi live ….23 giugno in cabotina!!! Ex tre salti ….
    Vi aspettiamo numerosissimi!!!
    💚 💛❤ come sempre !!! 💚💛❤

    😎 😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎

    🇯🇲🇯🇲🇯🇲🇯🇲 Biig up!!!🇯🇲🇯🇲🇯🇲🇯🇲

    https://www.facebook.com/events/1811346929174068/

    Qualcosa su di noi….💣💣💣💣
    La storia dei Rise Up non si scosta molto da quella degli altri gruppi di tutto il mondo: un inizio pieno di entusiasmo e passione, tanti elementi che arrivano …e che se ne vanno ma soprattutto tante ore in sala prova e tanti live.
    Steve Cattaneo, musicista brianzolo con una passione infinita per il reggae e
    Roberto, chitarrista con un grande suono fender vintage, si trovano e decidono di far partire il carrozzone Rise Up.
    I veri punti di volta sono l’arrivo di Andrea, una grande voce nascosta nell’ anonimato ma soprattutto un grande cuore pulsante per il reggae; l’arrivo di Davide, polistrumentista Varesotto, dà una vera e propria sostanza alla band.
    Matteo e Mario si aggiungono ad inizio 2012 portando quella energia sul palco che diventerà presto il marchio di fabbrica della band!
    Questi sono i Rise Up, una lunga storia di amore per la musica in levare e tanta dedizione per arrivare ad essere non solo una band originale ma anche una grande famiglia!
    Gli ultimi musicisti che entrano nel combo sono Ale Vibez drummer, Alias T basso e Il Fu Ma alle tastiere sostituendo Davide che lascia per dedicarsi ad altre sonorità.
    Il repertorio nel corso degli anni cambia direzione passando dal semplice Reggae Roots a un vero e proprio tributo alla musica in levare.
    Lo show viene rinnovato di continuo, proponendo nuovi brani sempre nella cornice di tutta quella musica che negli ultimi 50 anni si è ispirata a quella jamaicana.

    Live RISE UP al SummerfieldMusicFestival

    Gepostet von Mauro Pinardi am Sonntag, 10. September 2017

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here