FRANKIE PAUL: MUORE IL GRANDE SINGER JAMAICANO

Alla fine ha dovuto arrendersi alla malattia che da anni lo perseguita. Se ne va all’età di 52 anni il grande Frankie Paul, deceduto alla University Hospital of West Indies questa mattina dove si recava due volte a settimana per sottoporsi alla dialisi.

Quelle cure il cui costo veniva coperto grazie anche all’aiuto economico che lo stesso artista aveva chiesto a tutto il mondo della musica jamaicana lanciato con un appello nei mesi scorsi e al quale in tanti avevano risposto. Il minimo per uno dei più raffinati vocalist della Jamaica, lo Stevie Wonder della musica reggae e della prima dancehall famoso per le sue hits collezionate negli anni ’80 quali “Worries In the Dance”, “Pass the Ku Shung Peng”, “Tidal Wave”, “Cassanova” e “Sarah”.

Frankie Paul fino all’ultimo non si è arreso così come quando nonostante la cecità decise comunque di essere un ambasciatore della musica jamaicana, sviluppando in sensibilità quello che la vista non gli permetteva più di vedere. Una storia di coraggio e riscatto come altre che la reggae music ci ha raccontato in questi anni,

Non solo perché anche quando il diabete lo ha costretto ad amputare entrambe le gambe, Frankie Paul ha mantenuto tutta la sua determinazione per essere ancora presente su un palco, la sua casa e il luogo dove davvero poteva esprimere tutto se stesso.

Sui social tanti i messaggi di cordoglio espressi da artisti e fans.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.