GOODBYE COUNTRYMAN

Edwin “Countryman Lothan è morto e con lui un tassello simbolo della filmografia jamaicana.

E’ stato, infatti, questo pescatore che viveva sulla spiaggia di Hellshire, ad ispirare il film che in suo onore venne battezzato proprio “Countryman”, diretto da Dickie Jobson e prodotto da Chris Blackwell. Con il tempo la pellicola è diventato un vero e proprio “cult”, capace come è di entrare nel cuore della Jamaica e di raccontarne attraverso la figura di Edwin, le più profonde radici culturali e musicali.

Il regista Jobson, scomparso lo scorso anno, ricordò nella sua ultima intervista come “Countryman” fosse un personaggio e un attore di spessore, ricco di espressività e di autenticità.

“Lo incontrai e pensai sin da subito di essere al cospetto di una star. Era un ragazzo che al tempo stesso incarnava le abilità di un atleta, la perspicacia di un profondo pensatore e il misticismo di un Rasta” – ha scritto sul prestigioso Rolling Stones, il giornalista Michael Thomas.

La moglie di compianto Perry Henzel, che diresse The Harder They Come (altro titolo simbolo della filmografia jamaicana), ricorda come fossero stati proprio lei e suo marito ad incontrare la prima volta Edwin:

“Quella spiaggia sulla quale viveva poteva essere raggiunta solo con una barca. Ed è lì che incontrammo questo incredibile personaggio. Con lui potevi discutere di qualsiasi cosa, dalla politica alla religione, e il suo modo di parlare era così poetico e ipnotico. Restammo rapiti dalla sua personalità”.

Oggi Countryman, all’età di 70 anni ci lascia, anche se tutti potremo continuarlo ad incontrare all’infinito grazie a quella magica pellicola che l’ho ha fatto conoscere.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.