KABAKA PYRAMID: UN ALTRO ANNO AL TOP IN ATTESA DELL’ALBUM CON DAMIAN MARLEY

Con Kabaka Pyramid diamo inizio ad una serie di articoli che ci accompagneranno nelle prossime settimane, per ripercorrere attraverso alcuni protagonisti, un 2016 che ha saputo riservare diverse piacevoli e interessanti sorprese.

Per Kabaka l’anno che si sta chiudendo è stato dedicato soprattutto al consolidamento di una fama che l’artista ha saputo guadagnarsi negli ultimi tre anni, grazie ad una intensa attività live che lo ha portato in giro per il mondo. Il fondatore delle Bebble Rock, uno dei centri nevralgici in Jamaica per la rinascita reggae, ha associato al giro di concerti estivi sulla West Coast americana con la realizzazione di un mixtape battezzato con il nome “Accurate”  registrato in collaborazione con Walshy Fire di Major Lazer.

Un progetto capace di sintetizzare al meglio la proposta musicale di Kabaka Pyramid, tendente nell’incontro più armonico possibile tra reggae e hip hop. D’altronde un musicista che include nomi quali Wu-Tang Clan, Nas, Biggie Smalls, Common, Mos Def e Talib Kweli tra le sue principali influenze, non poteva che lavorare su questo sentiero musicale, dapprima navigando nell’underground di Kingston e poi arrivando ad una platea sempre più vasta.

Il legame musicale nato con Damian Marley lo scorso anno grazie al brano “Well Done”, ha posto le basi affinché i due decidessero di dare continuità al loro lavoro attraverso la realizzazione di quello che sarà l’album di debutto di Kabaka Pyramid. In questi anni l’artista ha lavorato molto sulle lyrics con il proposito di mettere insieme patois e inglese, così che tutti possano realmente comprendere il messaggio profondo e consapevole che vuole trasmettere:

“I miei testi hanno la natura militante di quelli scritti da Peter Tosh e sono consapevole che a tanti non può piacere quello che dico. Testi più leggeri mi permetterebbero di raggiungere più persone, ma io preferisco seguire questa strada seppure è più irta di ostacoli” – confessava Kabaka in una recente intervista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.