MYKAL ROSE: PARTE DA ROMA IL SUO TOUR IN ITALIA

Per anni lo ha desiderato e immaginato prima di concretizzarlo nella forma a lui più familiare, quella di un disco.

Così nasce e impera “Rasta State” prodotto da King Jammy, un’alternativa da sempre al sistema dominante, quello contro il quale Mykal Rose da tempo lancia i suoi strali infuocati. Alcune delle tracce che lo compongono verranno proposte nei concerti che l’artista jamaicano terrà in Italia a partire dal 6 aprile dallo Spin Times Lab di Roma, insieme magari a qualche altro brano preso da un altro nuovo album che la voce dei Black Uhuru ha presentato lo scorso anno, “Sidewalk Steppa”.

Due progetti discografici che ben rappresentano la carriera artistica di Mykal Rose, sospesa tra passato, presente e futuro. Ritorni e passi in avanti, la reunion con la band che lo ha reso grande e sperimentatore delle sonorità attuali come quando il suo nome si presentava alle nuove generazioni con la hit “Shoot Out”.

“Abbiamo rotto il ghiaccio e non è mai semplice farlo”, questo il suo pensiero su quando nel 1984 con i Black Uhuru vinse il primo Grammy dedicato alla musica reggae. Quella stessa musica che Mykal porta fieramente in giro per il mondo anche sulla soglia dei 60 anni perché è un “antidoto contro Babylon e la pressione che ti mette addosso”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.