NEL NUOVO LIBRO DI STEFFENS L’INCONTRO TRA MARLEY E I GAMBINO

Bob Marley e la mafia? Un’associazione per certi aspetti impossibile e che eppure prende forma nel nuovo libro di Roger Steffens.

Secondo lo scrittore nel 1980 il profeta della musica reggae chiese protezione a due membri della famosa famiglia mafiosa dei Gambino durante il suo soggiorno negli Stati Uniti.

Il libro, che si chiama “So Much Things To Say: the Oral History of Bob Marley”, è uscito in questi giorni e contiene una serie di interviste a coloro che hanno avuto modo di conoscere nella maniera più profonda Bob Marley compreso Danny Slims, il suo manager e pubblicista negli anni della formazione di Bob.

E’ stato proprio lui a raccontare lo scottante dettaglio precisando che l’uomo incontrato da Marley si chiamava Joe Armone, elemento di spicco dei Gambino e morto in prigione nel 1992. Per Slims l’incontro avvenne a New York nel 1980 in occasione del concerto che Bob tenne al Madison Square Garden come “opening act” dei Commodores.

Motivo della pericolosa associazione erano le diverse minacce di morte che l’artista stava ricevendo in quel periodo, sia da gang locali jamaicane sia da elementi pilotati dall’allora governo in carica. Per questo voleva protezione e per questo fu d’accordo quando gli venne proposto di parlare con Armone.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.