NINJA MAN CONDANNATO PER OMICIDIO

0
970

La corte chiamata a giudicare il delicato caso riguardante il veterano della dancehall Ninja Man ha emesso ieri il suo verdetto.

Colpevole di omicidio, queste le conclusioni alle quali si è arrivato dopo una settimana di dibattimento. I sette giurati hanno valutato positivamente le tesi dell’accusa e quando è stata lette la sentenza sembra che Ninja Man abbia lasciato l’aula con un sorriso beffardo.

Insieme all’artista sono stati condannati per omicidio anche le altre due persone coinvolte, il figlio Janeil e Dennis Clayton. Tutti e tre sono stati giudicati per l’omicidio di Ricardo Johnson avvenuto nel 2009 con un processo che in questi otto anni è stato continuamente rinviato o sospeso fino allo strappo finale quando le autorità hanno deciso che non era più tempo di dilazioni.

Ben sette i testimoni chiamati dall’accusa per confermare il coinvolgimento di Ninja Man con uno di essi che ha dichiarato di aver visto Ninja Man sparare, mentre il “veteran deejay” ha sempre dichiarato di non trovarsi sulla scena del crimine.

Ninja Man, due settimane fa era stato riportato in carcere dopo essere stato rilasciato su cauzione nel 2011, giorni peraltro movimentati visto che l’artista, che anche ieri è arrivato al processo in ambulanza, era stato ricoverato d’urgenza per dei dolori al petto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here