ROTOTOM SUNSPLASH 2016 DAY #5

di Francesco “Versoescondido” Iampieri

Nuvole di profumi speziati si alzano nel cielo del Rototom. Il festival può essere anche l’occasione per un’esperienza culinaria internazionale,lasciarsi sedurre dagli odori e seguirne le scie,quasi come un perfetto bracco segue la traccia del suo tartufo nascosto sotto il suo bosco.

Idealmente viaggiare in Africa,sedersi in terra nell’african village e mangiare un ottimo e classico zighinì,sapori forti e speziati.oppure un piccante pollo yassa,strappare pezzi con le dita e mangiare come se non ci fosse un domani. Saltare in Sudamerica e scegliere dalla lunga griglia infuocata un asado argentino,piatto misto con chorizo ed interiora condite con chimichurri,delirio per il palato.

I Caraibi sono ben rappresentati dalla Giamaica,jerk chicken a profusione arrostiscono sul classico barile tagliato e sospeso con griglia all’interno, a chiudersi per lasciar cuocere la carne marinata tempo prima per ore con il mix di pimento,peperoncini,cipolle,chiodi di garofano etc.

Orgasmo e vera e propria esperienza mistica,ne varrebbe un viaggio in Giamaica solo questo. Il menù musicale, altrettanto ricco ed attraente per la quinta giornata del festival,dopo l’esplosiva notte precedente.

DSC00607  DSC00619

The Congos, primo gruppo della serata ad esibirsi sul Main Stage,hanno proposto, con la classe che li contraddistingue da anni,uno show eccellente fatto di ottima reggae music, allegria negli atteggiamenti dei componenti storici, che sanno come coinvolgere e far divertire il pubblico.

DSC00611  DSC00606

DSC00602  DSC00610

Ed i primi a dimostrare di divertirsi sono proprio loro,con i loro balletti ed i sorrisi lanciati verso i fans, spensieratezza unita ad una preparazione musicale unica, frutto di decadi di lavori ed esibizioni nel mondo.

 

DSC00629  DSC00634

Gentleman’s Dub Club, da Leeds,si sono presentati sul palco armati di quello che sono capaci di fare, suonare i loro strumenti e far ballare il pubblico coinvolgendoli con la loro energia.

DSC00633  DSC00630

Supportati da un’ottima sezione di fiati, si sono distinti nel loro show pienamente all’altezza del festival.

DSC00645  DSC00653

Inner Circle, di ritorno al Rototom Sunsplash dopo pochi anni, sono sempre una piacevolissima conferma. Ogni loro concerto è un tuffo nel passato agli anni d’oro della collaborazione con il grande Jacob Miller,oppure nei mitici anni ottanta dove diedero vita ai loro pezzi più famosi.

DSC00652  DSC00650

Oggi sono una formazione matura padrona del suo presente,ripagano in pieno la fiducia del pubblico accorso ad ascoltarli. Mitici.

DSC00691  DSC00693

Dub Inc, rappresentanti di quel melting pot musicale che impazza negli ultimi anni, hanno fatto letteralmente esplodere l’area del Main Stage. Con il loro incredibile sound di reggae, dancehall, dub ed elettronica proveniente dalle periferie francesi dimenticate dai governi, girano il mondo urlando le sofferenze dei popoli cantando anche in arabo.

DSC00694  DSC00697

Si balla e si impazzisce sulle loro note e sui bassi profondi,ascoltando chi conosce la sofferenza ed il malcontento delle minoranze deboli e più indifese. Si suda con loro e si riflette con loro,anche divertendosi ed urlando per un’ora e mezza.

 

La notte è lunga, il festival offre ancora tanti palchi e tanti spettacoli a cui assistere, ma c’è bisogno di mangiare ancora qualcosa per avere forze ed energie per arrivare fino al mattino. Nulla di più facile, il mondo è grande e vasto, proprio come le offerte di cibo ancora da scoprire passeggiando negli stand gastronomici.

Europa? America Latina? Sud est asiatico? Lascio decidere l’olfatto e lasciarmi guidare verso il prossimo piatto,come fosse un viaggio intorno al mondo senza meta,come fossi un viaggiatore e non un turista, perchè lui ha già in tasca il biglietto di ritorno, mentre il primo conosce solo la data della partenza.

Buon appetito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.