TONY REBEL: NEL NUOVO SINGOLO CONTRO LE DISCRIMINAZIONI

Tony Rebel manda un messaggio forte con il suo nuovo singolo “My Dread”, prodotto dalla TMMG e distribuito dalla VPAL.

“My Dread” affronta il problema sempre attuale dell’emarginazione dei Rasta, spesso sostenuta proprio dalla decisione di coloro che decidono di abbracciare Rastafari, di farsi crescere i dreadlocks.

“E’ un caso di classica discriminazione nei confronti di qualcuno solo per il suo aspetto estetico. Penso che tutti dobbiamo combattere contro questa forma di emarginazione. E’ come quando Martin Luther King diceva “non giudicare un uomo dal colore dei suoi occhi ma dal contenuto del suo carattere” – spiega Tony Rebel in una intervista allo Star.

“Per i Rasta spesso il giudizio si limita a prendere in considerazione solo lo stile dei capelli. E non dovrebbe essere così, il più delle volte coloro che portano i dread sono dei cittadini responsabili e nel loro lavoro sono professionali. Per questo la canzone porta un messaggio semplice quanto vero, quello di non giudicare una persona fermandosi all’apparenza”.

“My Dread”, apparsa nei primi giorni di marzo, ha subito riscosso commenti positivi e segna il ritorno di un artista sempre meno prolifico in questi anni, visto il suo grande impegno nell’organizzare il Rebel Salute, quello che sono oggi in molti a considerare il migliore evento live in Jamaica.

A breve uscirà anche il video ufficiale di “My Dread”.

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fa sempre bene un po di matematica !! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.