VYBZ KARTEL: PROVE DI APPELLO

0
817

Il team legale di Vybz Kartel ha depositato in questi giorni ulteriori documenti in vista del processo di appello al fine di chiedere l’annullamento della condanna per omicidio inflitta al deejay nel 2014.

Il team, composto da avvocati di alto profilo quali  Tom Tavares-Finson, Valerie Neita Robertson e Bert Samuels, ha elencato 12 motivi per cui l’artista dovrebbe essere liberato.

Vybz Kartel (vero nome Adidja Palmer) sta scontando l’ergastolo per il suo coinvolgimento nell’assassinio di Clive “Lizard” Williams. Avrà diritto alla libertà condizionale dopo aver scontato 35 anni. Attualmente è presso il Tower Correctional Adult Facility (ex Penitenziario Generale) a Kingston.

Secondo il documento presentato, gli avvocati sostengono che il giudice del processo – Justice Lennox Campbell – ha commesso un errore nell’ammettere come prova un cellulare contaminato e che vi era più che un ragionevole dubbio sull’integrità dei telefoni.

Si sostiene inoltre che Justice Campbell abbia commesso un errore nell’ammettere prove videografiche altamente pregiudizievoli e di poco, se non addirittura inesistente valore probatorio. Così facendo, ha spinto la giuria a speculare sul contenuto dei video e su ogni possibile collegamento con Vybz Kartel, aggravando così il pregiudizio e negandogli un processo equo.

Secondo loro, questi errori sono violazioni costituzionali e l’abrogazione di principi stabiliti volti a proteggere i diritti dei cittadini sotto processo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here