EEK-A-MOUSE: 40 ANNI DI “WA-DO-DEM”

0
73

E’ il 1981 quando Eek-A-Mouse pubblica il suo album di debutto. “Wa-Do-Dem”, questo il titolo, proprio come una delle principali hit dell’artista nato nel 1957 a Kingston.

Disco simbolo arrivato in un anno cruciale per lo sviluppo della musica jamaicana, che deve fare i conti con la scomparsa del suo principale ambasciatore, Bob Marley.

Dopo aver registrato un paio di singoli nel 1974 senza lasciare peraltro traccia, Eek-A-Mouse comprende che solo un nuovo stile davvero originale lo avrebbe portato in alto. Lo sperimenta nelle serate dancehall quando si esibisce con il microfono, lo affina e lo rende finalmente speciale. La title track guadagna a tempo di record la vetta della classifica in Jamaica, tanto da mettere insieme in poco tempo un intero album distribuito dalla Greensleeves e prodotto da Hanry “Junjo” Lawes, con la Roots Radics ad accompagnarlo.

Un po singer, un po deejay, ironia e impegno sociale, “Wa-Do-Dem” incarna alla perfezione quel momento di transizione quando dal reggae si passa alle sonorità digitali della dancehall. Disco nel quale spiccano altri brani celebri dell’artista quali l’anthem “Ganja Smuggling” e “Operation Eradication”.

Proprio in queste settimane Eek-A-Mouse ha segnato un apprezzato ritorno grazie alla collaborazione con la francese Irie Ites. Il nuovo singolo si chiama “Put Food On The Ghetto Youth Table”, di certo la sua migliore release di questi ultimi anni, premiato infatti da commenti positivi e oltre 40.000 visualizzazioni del video ufficiale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

+ 39 = 43