SOUND REBEL!

    0
    232
    Sto caricando la mappa ....

    Data / Ora
    Date(s) - 19/04/2018
    Tutto il giorno

    Luogo
    CSA La Torre

    Categorie


    GIOVEDI 19 APRILE 2018
    SOUND REBEL, THE THURSDAY REGGAE DANCEHALL!

    Ultime BARETTO SESSION prima di spostarci ad ABBALLARE sotto le stelle, sul mitico mattonato, immersi nella valle dell’Aniene….

    – Free Entry ossia INGRESSO LIBERO!
    – Evento a sostegno del CSA LA TORRE!

    – THE SOUND REBEL TEAM AT THE CONTROLS ovvero:
    MARIO DREAD (cool runnings)
    LOLLOMAN (yaga yaga)
    RADIO TORRE
    ORANGE BEAT

    – POWERED BY
    ORANGE BEAT SOUND SYSTEM

    INFO UTILI:
    – AL BARETTO in modalità SOBRIA E MODERATA
    – BILIARDINO area
    – FREE WI-FI per tutti gli amanti della cliccata notturna
    – FREE ENTRY
    – SOUND SYSTEM YARD
    – BARETTO attivo dalle 19
    – TRATTORIOLA in funzione dalle dalle 20

    Si torna ad abballare in quella fetta dello spazio libero di Casal De Pazzi dove questa storia di amore e dancehall ebbe inizio, sette anni fa. Quella calda e raccolta yard che da quel momento, ininterrottamente, fino ad oggi ha saputo regalarci emozioni uniche…IL BARETTO!

    L’UNICA YARD CON IL PULL UP A PORTATA DI PINTA!

    Una situazione paragonabile solamente ad alcuni locali dell’underground inglese dove casse, massive, consolle, selectors, mc, vinili e bartends vengono concentrati in uno spazio tanto esiguo quanto carico di vibrazioni che arrivano a sfiorarsi fisicamente e non solo negli sguardi, creando una situazione compartecipativa unica e travolgente. E’ per ritrovare quell’esatto brivido lungo la schiena che abbiamo deciso di tornare ogni mese a montare il sound system nel baretto del CSA LA TORRE.
    Esatto.
    Montiamo il sound system nel baretto del centro sociale e vi facciamo ballare al ballare al suono della migliore DANCEHALL MUSIC in ogni sua derivazione e sfaccettatura!

    Da sette anni, ogni giovedi notte, nello storico CENTRO SOCIALE di CASAL DE PAZZI si riunisce un gruppo sempre piu nutrito di amici e sostenitori del CSA LA TORRE.
    Narra la leggenda che la presenza di alcuni di loro sia tangibile gia dall’imbrunire e che nottetempo queste strane creature ballino attorno ad un enorme e sgargiante totem.
    La serata di cui stiamo parlando si chiama SOUND REBEL; un momento di ritrovo che nel corso degli anni ha saputo sedimentarsi nei cuori di sempre piu appassionati di musica Reggae in quel dell’Urbe e non solo.
    C’è chi arriva gia al tramonto e si rilassa guardando i colori del giorno stingersi nel gioco di luci che esclusivamente quell’affaccio sulla riserva naturale della valle dell’Aniene sa offrire.
    Ci sono gli amanti della cliccata libera del WI FI e ci sono gli scalmanati del biliardino.
    E poi, ciliegina sulla torta, ci sono il SOUND SYSTEM ARANCIONE ed il SOUND REBEL TEAM.
    Dalle 22.30 in punto, LOLLOMAN di Yaga Yaga, MARIO DREAD di Cool Runnings, RADIO TORRE e Mauro & Lollo di ORANGE BEAT iniziano ad avvicendarsi alla consolle, intersecando vibrazione jamaicana secondo ogni sua possibile declinazione attraverso quelle CASSE AUTOCOSTRUITE….
    E c’è chi, anno dopo anno, ha reso IL SOUND REBEL un punto imprescindibile del proprio tempo libero.
    Ovvero tutte e tutti voi Rebelz.
    “UP LIKE SEVEN” è un modo di dire d’uso comune in JAMAICA cosi come in molti altri paesi d’origine piu o meno anglofona.
    Il suo significato è traducibile in “ALLA GRANDE”, ed è cosi che vogliamo vivere questa nuova stagione assieme….UP LIKE SEVEN, IT’S THE SOUND REBEL!

    Join The Family! Link alla pg facebook del SOUND REBEL!
    https://www.facebook.com/SOUND-REBEL-thursday-Reggae-Yard-295480060808420/

    CSA LA TORRE
    Via Carlo Giuseppe Bertero 13
    Casal De Pazzi, Roma

    IL CENTRO SOCIALE AUTOGESTITO LA TORRE E’ SOTTO L’ATTACCO DELLA FOLLIA ISTITUZIONALE
    Venerdì 4 Marzo abbiamo ricevuto una lettera. Anche al CSA La Torre è stato notificato un provvedimento amministrativo di sgombero.
    Da oltre un anno molte esperienze sociali di questa città sono minacciate da comunicazioni e procedure amministrative, sgomberi, mancati rinnovi di concessioni a canone sociale, sigilli, lettere di sfratto. Con il pretesto del recupero del debito, della messa a valore del patrimonio pubblico, del bando pubblico come unico strumento di “trasparenza”, la giunta Marino prima e il commissario Tronca poi hanno messo in campo un attacco frontale alla enorme ricchezza di esperienze di autogestione esistenti a Roma.
    Al danno che la sparizione di queste realtà comporterebbe per la città, si aggiunge la beffa. Vogliono far pagare a noi il costo della loro inadempienza non riconoscendo per via amministrativa la validità dei canoni sociali di concessione.
    Insieme alle decine di realtà sociali e politiche che animano la rete per il Diritto alla Città riteniamo necessaria una moratoria generalizzata contro sgomberi e sfratti e contro le ingiustificate richieste di pagamento che non tengono conto delle finalità delle attività che vengono realizzate negli spazi sociali.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here